Supporto Psicologico

L’intervento dello psicologo, per il paziente ed eventualmente per i suoi familiari, viene proposto dallo staff medico o infermieristico ma può essere richiesto direttamente anche dal paziente e dai suoi familiari o dal medico di medicina generale. L’incontro con la malattia è spesso accompagnato da nuovi bisogni psicologici ed emotivi: bisogni di accudimento, di rassicurazione e di vicinanza emotiva che devono essere espletati, oltre che da parte dei familiari, anche da parte dell’intera equipe sanitaria (medici ed infermieri).

E’ per questo motivo che A.I.L. Prato incentiva lo svolgimento di incontri periodici tra il personale medico-infermieristico e specialisti in psiconcologia e il conseguimento di competenze specifiche attraverso corsi di formazione in counseling sanitario.
Riteniamo molto importante inoltre allargare la fruizione del sostegno psicologico anche ai familiari dei pazienti poiché, proprio per loro, potrebbe essere più complesso accettare la malattia e riuscire ad affrontarne le varie fasi in modo da essere sostegno vero per il familiare in difficoltà.